il motore di ricerca per dimagrire


»
»
2011
feb
17
Segui il blog via rss Calorie commenti [2]
20 Piegamenti sulle braccia al giorno

20 Piegamenti sulle braccia al giorno

I Piegamenti sulle braccia, detti anche Push-Up, sono il classico esercizio per rinforzare la muscolatura del pettorale, spalle e tricipiti che non necessita di alcuna attrezzatura. Piegamenti delle braccia vengono a volte definiti col termine di "flessioni". I piegamenti sono un esercizio completo che fanno lavorare spalle, braccia, schiena, gambe, glutei ed in parte anche gli addominali.

Il piegamento delle braccia a terra si svolge in 2 tempi (andata e ritorno), avremo:

- Piegamento: quando il corpo si avvicina al suolo frenato dall'azione delle braccia;

- Rizzamento: quando il corpo torna alla posizione di partenza allontanandosi dal suolo.

L'esercizio di piegamento delle braccia può essere eseguito senza disporre di attrezzi e questo è anche il suo limite in quanto il carico non può essere nè aumentato nè diminuito.

La tecnica di esecuzione è:

- mani a terra, alla larghezza delle spalle, braccia ritte e perpendicolari al suolo, corpo proteso dietro in appoggio sulle punte dei piedi;

- piegare le braccia fino a raggiungere un leggero contatto del petto col suolo;

- rizzare le braccia e tornare alla posizione di partenza.

Testa, tronco e arti inferiori sono sempre allineati in tutte le fasi del movimento.

Più la linea di spinta è bassa, più intervengono i pettorali superiori. Si tratta di una posizione utile ad esempio per sollevare il seno, o per riempire i buchi tra pettorale, deltoide e clavicola.

Man mano che la linea di spinta sale il lavoro tende a concentrarsi sui pettorali intermedi e bassi.

Più le mani sono lontane tra loro, più lo sforzo si concentra sulla parte esterna dei pettorali, che sembrano allargarsi verso l'esterno; in questa posizione, inoltre, i tricipiti restano in posizione più contratta e quindi si stancano di meno.
Una distanza ridotta tra le mani tende a far stancare di più le braccia, ed a concentrare il lavoro dei pettorali nell'area dello sterno.

Naturalmente la migliore respirazione, la più avanzata, è quella asincrona!

Anche se possono essere fatti in qualunque luogo, è sempre meglio far controllare il proprio lavoro da un istruttore di fitness per evitare problemi fisici per un esercizio sbagliato ed inoltre per evitare che i muscoli si sviluppino in modo asimmetrico.

 

Commenti
Antonella - 21/10/2011
La linea di spinta dipende da quanto tieni le mani separate per lavorare su determinate parti dei pettorali
se le tieni vicine fai il centro, se le apri molto lavori sugli esterni.

Complimenti per il sito

max - 21/10/2011
cosa si intende per linea di spinta?
[1-2]

Ricerca



Calendario
« giugno 2024 »
D L M M G V S
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            
Archivi
Categorie
Tags
Feed RSS
Calorie Alimenti Calorie Bevande Calorie Fastfood