il motore di ricerca per dimagrire


»
»
2011
apr
05
Segui il blog via rss Calorie
Allergie primaverili

Allergie primaverili

Ecco arrivato il periodo più stressante per chi è soggetto alle allergie primaverili, fazzoletti ed antistaminici alla mano per affrontare i 3 mesi di naso che prude e gocciola. L'allergia non dipende soltanto dai pollini ma spesso anche all'intolleranza verso alcuni cibi, in particolare frutta e verdura che contengono proteine degli allergeni presenti nelle piante da polline.
E' stato dimostrato che i frutti tropicali sono causa di allergia, così come arachidi, noci e nocciole, ma anche pesche, mele, albicocche; non si salvano da questo elenco di cibi allergici le verdure quali sedano, pomodori e finocchi.

Il mix di fattori allergici è causato anche dalla globalizzazione che ha permesso la circolazione dei prodotti in tutte le parti del mondo senza considerare l'aspetto "olfattivo"; infatti la maggior parte delle persone che crescono in zone con graminacee particolari è immune mentre chi non è mai stato a contatto con determinate piante, con una predisposizione di base, è soggetto ad allergia.

La buccia è la maggior causa della frutta allergizzante, prodotti come kiwi, ananas, albicocche, fragole hanno la parte esterna particolarmente elaborata per difendere il frutto da sole e insetti mentre tutti i frutti rossi (fragole, ciliegie, mirtilli, more, lamponi ribes nero e rosso) hanno fattori allergici al loro interno tra le proprietà nutritive.

Attenzione quindi anche a ciò che si mangia per non dare la colpa soltanto al polline che si vede volare nell'aria.


Lascia un Commento

Nome


Messaggio


Codice di sicurezza antispam

Invia il tuo commento
Ricerca



Calendario
« novembre 2020 »
D L M M G V S
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
Archivi
Categorie
Tags
Feed RSS
Calorie Alimenti Calorie Bevande Calorie Fastfood